antistress

fullsizerenderIl massaggio che risveglia il nostro medico interiore e attiva la capacità di autoguarigione del nostro cervello.

Ci allontana dal mondo esterno e ci porta a percepire la nostra interiorità e i segnali del nostro corpo.

La fretta di tutti i giorni ci attanaglia e ci rende intrattabili, ecco perché è utile un massaggio che aiuta a superare tutto lo stress accumulato, ti coccola e ti fa dimenticare i cattivi pensieri.

Difficilmente riusciamo a trovare tempo per noi stessi, sempre abituati a ritmi frenetici e programmati da una società che ci vuole sempre operativi e disposti a fare, togliendoci la totale attenzione sul nostro essere.

E anche quando decidiamo di fermarci e dedicare un momento a noi stessi, finiamo col sentirci in colpa e a non goderci quegli istanti che dovrebbero essere solo nostri; persino quando siamo ammalati e dobbiamo comunicare al datore di lavoro la nostra assenza, ci sentiamo in colpa e spesso ci preoccupiamo più di come faranno gli altri che di come stiamo noi in quell’istante, che dovrebbe essere solo nostro e di totale rispetto nei confronti di quello che stiamo attraversando.

Entrare in se stessi e contemplarsi ascoltandosi non è affatto un modo egoistico per escludere gli altri, ma è proprio un modo per raggiungere maggior consapevolezza di sé e quindi di quello che ci circonda.

Solo quando vivi direttamente un esperienza riesci a farla tua imparandone la lezione e di conseguenza imparando ad agire nei confronti di chi ti circonda tramite il tuo sentito e vissuto.

Se hai fatto l’esperienza di ricevere uno schiaffo che ti ha ferito, e ne sei consapevole, saprai bene cosa significa riservare questo trattamento ad altri, e saprai che chi lo riceve proverà determinate sensazioni, che tu in precedenza hai gia vissuto, e quindi potrai condividere appieno quell’istante.

massaggio massaggi relax benessere erica megaRaggiungere maggior consapevolezza della nostra essenza, ascoltandoci e fermandoci in noi, è il tramite per arrivare nel modo migliore a capire gli altri e a espandersi verso di loro; non è quindi chiusura in se stessi, ma ascolto di sé, per portare attenzione a se stessi e dare attenzione agli altri.

Questo concetto viene spesso frainteso, e questa sensibilità confusa con l’insensibilità ma, anche se la differenza è molto sottile, sono due cose estremamente diverse e diametralmente opposte.

Riuscire a provare compassione per un individuo vuol dire arrivare a cogliere il suo vissuto nel preciso istante in cui lo percepisce e riuscire a condividere con lui quell’emozione che, anche se non ci appartiene direttamente, ci è appartenuta in un passato di esperienze vissute: ecco come agisce l’empatia.

Massaggiare per me significa proprio questo: aver fatto l’esperienza direttamente in me, averla fatta completamente mia e volerla condividere con gli altri.

Ricevere un massaggio rilassante è come ricevere quella coccola che ci manca, che ci meritiamo, che non ci hanno fatto o che non abbiamo saputo accettare.

È quell’abbraccio che ci fa sentire amati e ci fa sentire a casa, a nostro agio con noi stessi e con ciò che siamo.

Le prime volte che mi massaggiavano usavo l’espressione “ho subito un massaggio” e questo è indicativo di quanto poco fossi predisposta verso me stessa, quindi poco pronta a ricevere e di conseguenza a dare.

Perché per schemi impartitici e abitudini accumulate, si tende a concentrarsi sempre verso l’esterno, verso il dovere nei confrotni altrui, o verso il lato più materiale ed estetico delle cose, visione molto riduzionista della relatà.

Ora invece che ho fatta pienamente mia l’esperienza della ricezione libera, attiva e consapevole del massaggio, so cosa posso trasmettere attraverso questo strumento, naturale progressione delle mie mani.

Con la conoscienza acquisita del corpo umano e delle varie tecniche di massoterapia, attraverso le mie mani mi apro pienamente alle esigenze altrui, nel totale rispetto della persona e dei suoi desideri; agendo sul rilassamento corporeo miro al completo rilassamento psicofisico, facendo sì che, grazie alla percezione amorevole del mio prendermi cura dell’altro, si sviluppino il più possibile l’ascolto e l’osservazione della propria essenza.

massaggio massaggi relax benessere erica megaPortare la persona a fidarsi delle mie mani e delle proprie percezioni, permette uno scambio completo e un rilassamento diffuso, che rallenta contemporaneamente respiro e afflusso sanguineo, in un’esperienza che richiama la meditazione e la trance.

Questo riportare tutto in equilibrio permette di sentirsi rigenerati e ricaricati, completamente coscienti e consapevoli, accomunando chi riceve il massaggio e chi lo pratica in un momento di completa condivisione e riconnessione.

Annunci